fbpx

Newsletter

Iscriviti alle newsletter massimo una email al mese!

mercato Parenza art gallery

Shop

Rosalba Carriera Ritratto di fanciulla

Rosalba Carriera Ritratto di fanciulla con ciambella pastello su carta riportata su tela

 

Pastello su carta riportata su tela, raffigurante Ritratto di fanciulla con ciambella

Pittore : Rosalba Carriera

Periodo storico : prima metà XVIII secolo

Dimensioni : 36 x 25 cm

Descrizione

Pastello su carta riportata su tela, raffigurante Ritratto di fanciulla con ciambella attribuito a Rosalba Carriera (Venezia, 1675 – Venezia, 1757).

Il pastello in buono stato conservativo complessivo, viene presentato in una splendida cornice in
legno intagliato e dorato, coeva all’epoca del dipinto.
L’opera raffigura una fanciulla che sorregge una ciambella con la mano destra, probabilmente l’infante qui raffigurata era uno dei componenti della famiglia Le Blond, originari della Piccardia in Francia.

La nostra opera è da mettere in relazione con un pastello della pittrice Veneta raffigurante il medesimo soggetto, proveniente dal lascito di Vincenzo Astori del 1876 e ora all’Accademia di Belle arti a Venezia, nel periodo Francese infatti la pittrice cominciò a specializzarsi nella doppia riproduzione dei suoi quadri, il primo fu il Re di Francia Luigi XV, successivamente Law e Filippo II D’Orleans, probabilmente quindi la nostra opera potrebbe essere una ripresa dell’opera esposta all’Accademia.

Il ritratto qui riprodotto è caratterizzato da un forte senso di leggerezza, tipico dello stile Rococò che predilige la rappresentazione di scene spensierate in cui eleganza, leggerezza, gioiosità e delicatezza la fanno da padrona, la pittrice molto abile nell’uso dei pastelli è in grado di rendere con estrema precisione gli incarnati e l’intensità degli sguardi dei personaggi raffigurati, abilità che affinò grazie allo studio che intraprese la pittrice delle miniature, tecnica pittorica molto difficile che perfezionò aggiungendo uno stile molto personale, come il tratto veloce della pittura Veneziana, contrapposto alle regole accademiche che volevano tratti e puntini brevi, tecnica pittorica che venne assimilata nel periodo in cui la pittrice Veneta lavorò alla bottega del uno dei suoi maestri, Giuseppe Diamantini e Antonio Balestra.

Anche se la scelta di adottare la pittura a pastello fu dettata altresì dall’amicizia con Anton Maia Zanetti detto il vecchio, incisore, mercante d’arte e critico Italiano, conosciuto dai collezionisti a livello internazionale, il quale fece da protégé a Rosalba Carriera.

Per tornare alla galleria clicca qui

a

Tue ‒ Thu: 09am ‒ 07pm
Fri ‒ Mon: 09am ‒ 05pm

Adults: $25
Children & Students free

673 12 Constitution Lane Massillon
781-562-9355, 781-727-6090

Translate »